Home Prodotti MeLoInvento

MeLoInvento

MeLoInvento è un metodo passo-passo per conquistare indipendenza economica e libertà intellettuale grazie ad un *piccolo* business online duraturo.

Si tratta di un programma di ALTA formazione in marketing & business. Più precisamente, è come seguire un MBA in business online e digital marketing.

Non dico queste cose a “cuor leggero”. Ho un Dottorato di Ricerca in Economia Aziendale ed insegno tuttora in master universitari post-laurea, per cui so bene di cosa parlo grazie alla mia formazione ed esperienza accademica.

MeLoInvento non è adatto a tutti.

Non è un prodotto di massa.

Oggi, purtroppo, il marketing digitale è inquinato da questi atteggiamenti:

  • L’inseguimento frenetico dell’ultimo modello di monetizzazione immediata
  • La diffusione di falsi metodi universali per avere successo online
  • L’incessante ricerca della popolarità, del video “virale”, ecc.
  • L’esaltazione della tecnica a discapito del marketing strategico

Le conseguenze di questo marketing da trogloditi è sotto gli occhi di tutti, anche se pochi riescono a vedere le cose per quelle che sono.

La maggior parte delle persone che si avvicina al digital cerca quasi sempre informazioni, corsi, trucchi e trucchetti che vertono su questi temi:

  • Aprirsi un e-commerce
  • Dropshipping (ancora!?)
  • Trading Online
  • Affiliate Marketing
  • Social Advertising
  • Ecc.

Boh, non lo so… sarà che sono troppo visionario, ma credo che si tratti di metodi ormai superati.

Qui bisogna fare un passo (gigantesco) in avanti.

Possibile che non ci sia nessuno disposto ad essere pagato o pagata per creare qualcosa di valore? Qualcosa che aiuti altre persone a risolvere i loro problemi o soddisfare i loro desideri?

Tutti quei metodi alludono alla volontà di guadagnare rapidamente, e non si sa bene perché, per cosa, con quale obiettivo.

L’idea di fondo di MeLoInvento è radicalmente diversa da questi approcci.

Se vuoi, ha un taglio più editoriale (sia che tu voglia guadagnare con i contenuti – micro-editoria pura, sia che tu voglia crearti un lavoro online da libero professionista offrendo servizi):

  • Non c’è vendita di creme e cremine
  • Non c’è dropshipping di “cineserie” varie
  • Non ci sono affiliazioni a prodotti scadenti
  • Non ci sono pubblicità ossessive su Facebook
  • Non ci sono segreti per investire in Borsa
  • Non ci sono tentate vendite telefoniche con chiamate a freddo

Non ci sarà questa “roba”.

MeLoInvento punta al lungo periodo.

Voglio aiutarti a creare qualcosa che duri nel tempo, che ti dia soddisfazione negli anni e non per due mesi.

Capisci che non posso (non voglio) rivolgermi a tutti?

Devo (voglio) rivolgermi a poche persone strane, come me e come te … 😊

ATTENZIONE: Questo programma è ideale per i cosiddetti “early adopters“, cioè persone che sono entusiaste di acquistare prodotti sperimentali perché vogliono essere i PRIMI ad ottenere un vantaggio competitivo.

Sono persone disposte a fare un “atto di fede” e comprare in anticipo. Per me, gli early adopters sono persone che:

  • Hanno un problema o un bisogno
  • Sono consapevoli di avere un problema
  • Stanno attivamente cercando una soluzione
  • Il problema è così urgente (e doloroso) che hanno già provato una o più soluzioni, ma non hanno funzionato
  • Hanno o possono reperire le risorse economiche per acquistare il prodotto e risolvere il loro problema

In parole povere, gli early adopters sono quelle persone che HANNO PIÙ BISOGNO DI QUESTO PRODOTTO.

A Chi Si Rivolge

MeLoInvento è la soluzione ideale per persone fuori dal comune, per persone che vogliono cambiare, che vogliono diventare una versione migliore di se stessi, per persone “strane” come queste:

  • Patrizia, una donna di 52 anni, molto esuberante e con tanta voglia di vivere. Ha gestito un’attività commerciale per 23 anni però poi le cose sono andate male.

    Patrizia è appassionata di comunicazione e la sua più grande soddisfazione è vedere che riesce a fare la differenza nelle esigenze delle persone.

    Desidera un lavoro che le consenta di calarsi nella vita degli altri, ma fa un’enorme fatica a far percepire la sua credibilità, si sente come un grande recipiente di esperienza senza avere spesso i mezzi per risolvere da sola i passaggi da affrontare

  • Antonio, un uomo di 48 anni, che svolge la professione di rappresentante del settore ottico, ma non si sente soddisfatto.

    Antonio è anche un maestro di Judo, vorrebbe mettere a frutto questa competenza per guardare al futuro con più serenità, spendendo qualche soldo in più senza sentirsi in colpa.

    Crede di meritare quello che vorrebbe, ma gli manca un metodo, una guida. Sa cosa fare, ma non come fare. Ha già provato altre soluzioni, ma sono state delle fregature… gli hanno fatto credere che fosse solo colpa sua

  • Davide, un uomo di 43 anni, che fa il musicista. Chi lo conosce gli dice di essere “iperqualificato”, cioè non esiste una retribuzione corretta per il suo cv.

    Davide vuole fare il compositore e guadagnare onestamente, ha la voglia assoluta di mantenere la sua libertà fisica e soprattutto intellettuale.

    Non vuole più avere preoccupazioni economiche e gli piacerebbe essere più flessibile nel tempo e nello spazio. Per Davide, la rete è uno stimolo enorme, ma il rumore del web è troppo alto. È confuso, non si fida dei “guru” e non sa da dove iniziare

  • Lucia, una ragazza di 35 anni, si è laureata in ingegneria perché le dicevano che poi avrebbe potuto fare tutto quello che voleva, ma i pesanti anni di studio l’hanno portata dove non voleva essere.

    È appassionata di grafica e vuole aprire un’attività online per fare ciò che la fa sentire viva e per la quale sente che vale la pena fare sacrifici, e cioè viaggiare.

    Sogna Barcellona, con il lavoro dei suoi sogni e chissà, forse anche con l’uomo dei suoi sogni… perché no! La preoccupa l’idea di partire svantaggiata ed ha paura della concorrenza di chi è più giovane di lei

  • Andrea, che ha 26 anni ed è il più giovane di tutti, ma a differenza dei suoi coetanei non vuole esporsi tanto sui social, non per timidezza, ma per riservatezza.

    Il protagonismo sui social media è una cosa che lo frena, gli fa paura.

    Desidera soddisfazione personale per essere riuscito in qualcosa, per esprimere se stesso e la sua creatività, ed è stanco di giustificarsi con i suoi familiari per il suo obiettivo di avviare un business online, quasi che non fosse un vero lavoro. Mantenere l’equilibrio a volte è dura

  • Federica ha 37 anni ed è mamma di due bambini. È molto ambiziosa e determinata, vuole fare la differenza e non rimanere sulla stessa linea degli altri.

    Sa di avere talento, ma non riesce ancora ad esprimerlo come vorrebbe. Non riesce ad arrivare alle persone, ad ottenere più clienti per il suo progetto online.

    Desidera tanto rendersi indipendente grazie al digital, ma la cosa frustrante è mettere tutto il suo impegno in ciò che fa senza ottenere il riscontro che vorrebbe… la fa sentire sola nel suo mondo

  • Grazia ha 40 anni e fa la segretaria part-time in uno studio medico, il lavoro non le dispiace, ma lo lascerebbe all’istante se avesse un’alternativa online.

    Ha la passione per l’home staging, ma ha paura di non essere all’altezza del momento, crede che il resto del mondo ignori la sua conoscenza.

    Soffre della sindrome dell’impostore e desidera rivolgersi a poche persone che sappiano apprezzare il suo lavoro. Vorrebbe riuscire ad incastrare famiglia e lavoro, e sentirsi finalmente riscattata socialmente

Tutte queste persone hanno un tratto in comune, anzi più di uno.

Raccogliendo i feedback per creare questo programma, mi sono subito accorto che si stava formando un gruppo di persone veramente eccezionali. Un gruppo di cui vado fiero.

Si tratta di persone piene di interessi, esperienze e competenze. Spesso questi talenti sono inespressi e nascosti, ci sono talenti che queste persone non sanno neanche di avere.

Vedi, l’avvento di Internet e della comunicazione globale ha prodotto una conseguenza sulla mente delle persone.

La facilità di accesso alla tecnologia e l’immediatezza della comunicazione offrono l’ingannevole prospettiva che creare un business online, trovare clienti per la propria attività e “fare marketing”, alla fine, siano processi semplici, alla portata di tutti.

È inutile studiare.

È inutile approfondire.

È inutile differenziarsi.

Basta fare un po’ di casino su Facebook, mettere dei post accattivanti su Instagram e pubblicare qualche video su YouTube.

Dopo poco tempo però, succede che non si ottiene nessun risultato. Ecco che i mostri della demotivazione e della frustrazione sono sempre lì, pronti a colpire.

MeLoInvento è indicato per quelle persone che non ne possono più di questo modo di fare. Mi rivolgo a quelle persone “strane” che amano riflettere, fermarsi, pensare, studiare (e non fare i pagliacci sui social o perdere tempo ricorrendo l’ultimo trucchetto fasullo).

Infatti, l’altra caratteristica comune è che tutte queste persone sono animate da uno spirito di servizio, vogliono creare qualcosa di valore, che abbia un senso, che possa aiutare gli altri in modo concreto. Sono tutti dei “sensemakers“.

Il Prodotto

MeLoInvento (MLI) si basa su princìpi evergreen.

È la ricetta pratica per creare un business online duraturo, è un framework di lavoro che si applica alle attività che si propongono di vendere servizi, informazioni, prodotti fisici, prodotti digitali, consulenze, ecc.

A differenza di tutti gli altri corsi in cui ti viene presentato un modello idealizzato in condizioni perfette, all’interno di MeLoInvento mi vedrai creare una simulazione di business online in condizioni reali.

Questo significa che io creerò un’attività online in un mercato dove non ho mai operato, nessun contatto, nessun sito web e zero reputazione. Non avrò nessun vantaggio su di te.

Mi hanno dato del pazzo per questa idea, e probabilmente hanno ragione. La parte più difficile di qualunque business è partire da zero.

E a me piacciono le cose difficili… 😊

MLI è un modello circolare ed è composto da queste cinque parti fondamentali, le “5C”:

  1. Conosci – Si tratta di acquisire la giusta mentalità imprenditoriale prima di avventurarti nella tecnica.⁣⁣⁣⁣

    In questa fase scoprirai i tre ingredienti imprescindibili che ogni business online deve possedere, con buona pace di quelli che ancora insegnano “roba vecchia” come il funnel marketing.

    Ci sono alcuni aspetti che devi sapere prima di mettere le manine sulla tastiera.⁣⁣⁣

    Ad esempio, perché dovresti ignorare la concorrenza, il pensiero probabilistico (fondamentale!), come andare lento per andare veloce (😊) e…

    … il modello di marketing strategico semi-sconosciuto che però è vitale per creare e alimentare la tua “brand equity” (quanto si fidano di te le persone)

  2. Cerca – In questa fase avrai essenzialmente due obiettivi.⁣⁣⁣⁣

    Il primo è quello di individuare il tuo interesse sostenibile, cioè un tema, un argomento, una tua competenza o esperienza che possa essere vendibile. C’è una metodologia specifica per scovare questo interesse.⁣⁣⁣⁣

    Il secondo obiettivo sarà quello di definire con la massima precisione possibile un piccolo gruppo di persone alle quali proporre la tua idea e le successive offerte che farai⁣⁣⁣⁣.

    Imparerai a comunicare in modo empatico, portando le persone a comprare da te in modo naturale, e scoprirai anche come superare la sindrome dell’impostore

  3. Convalida – Anche su questo terzo “giro della giostra”, gli obiettivi sono due.⁣⁣⁣⁣

    Da una parte, dovrai raccogliere tutti i dati, le informazioni e le idee che hai scoperto nella fase precedente e dovrai mettere insieme tutti i “pezzi del puzzle”, scrivendo cioè il manifesto del tuo futuro business.

    Qui emergerà la tua “big idea” (perché le persone dovrebbero starti a sentire?)⁣⁣⁣⁣.

    Dall’altra, inizierai ad interagire direttamente con le persone della tua tribù per capire il livello di interesse e per misurare le loro reazioni.⁣⁣⁣⁣

    Tutto questo PRIMA di spendere un solo euro in pubblicità

  4. Costruisci – In questo modulo imparerai a costruire un’infrastruttura tecnologica essenziale per debuttare online, senza perdere tempo e minimizzando i rischi.⁣⁣⁣⁣

    Infatti, la parola più importante della frase che ti ho appena scritto è “essenziale” perché in questo momento devi accelerare e verificare che il lavoro delle precedenti fasi può essere monetizzato.⁣⁣⁣⁣

    Devi evitare demotivazione e procrastinazione.

    È inutile fare un sito web completo di tutti i contenuti, mille mila social, SEO, copy e quant’altro senza sapere PRIMA quali sono le potenzialità del progetto

  5. Cresci – Ora puoi iniziare a vedere i primi risultati di ciò che hai scoperto, convalidato e costruito, e di solito si iniziano a vedere anche i primi guadagni.

    Il grande segreto per prendere decisioni in modo più veloce ed efficace è quello di focalizzare tutta la tua attenzione e tutte le tue energie su un singolo passo alla volta.

    In questa fase entrano in gioco anche i tuoi obiettivi personali (piccolo reminder: fare soldi non è mai un obiettivo).

    Devi considerare il tuo approccio al lavoro, quanto spesso vuoi lavorare, dove e quando lavori, con chi lavori, ecc. Il tuo business crescerà, e le tue domande evolveranno

Ecco, queste sono le “5C” di MeLoInvento… un viaggio che faremo insieme perché, come ti ho già detto, io stesso creerò un business online basato su questo metodo.⁣⁣⁣⁣

Partirò da zero come te. Nessun vantaggio. Vedrai i miei passi, gli imprevisti ed i risultati.⁣⁣⁣⁣

Queste cinque componenti formano un “volano“, cioè un processo iterativo in cui ogni fase ti porta inevitabilmente e velocemente alla fase successiva.

Quando fai qualche errore o qualcosa va storto, torni indietro al passo precedente, ma avrai molta più spinta di prima perché nel frattempo hai acquisito nuove competenze, e sai cosa evitare.

Questa struttura è ispirata al lavoro di Jim Collins, descritto nel suo libro “Turning the Flywheel“. Il concetto del “flywheel” è stato l’elemento cruciale alla base del successo di Amazon, infatti Jeff Bezos lo ha definito come il suo “ingrediente segreto”.

Iscrizione MeLoInvento

Iscriviti a MeLoInvento €195 »

Domande Frequenti

1) Cosa trovo esattamente nel corso?

Al momento ci sono 23 guide scritte, i relativi audio ed un video sull’individuazione del tuo interesse sostenibile.

Il prodotto è in continuo aggiornamento, infatti di settimana in settimana pubblico altre lezioni, versioni audio, video pratici e, soprattutto, la mia simulazione di business (partirò alle tue stesse condizioni).

Sotto ogni lezione c’è lo spazio riservato ai tuoi commenti, domande e dubbi. Rispondo sempre al massimo entro 48 / 72h.

Molto presto ci sarà anche lo spazio riservato alla community, nella quale potrai condividere il tuo lavoro, chiedere consigli e aiutare gli altri con la tua esperienza. Questo spazio sarà ad uso esclusivo della community.

2) Se acquisto ora, man mano che le lezioni verranno aggiunte io potrò usufruire dei continui aggiornamenti senza maggiorazioni di prezzo? È così?

Assolutamente sì… hai capito benissimo.

Non avrai brutte sorprese, tipo upsell, corsi pro, aggiornamenti a pagamento, e tutte quelle robe truffaldine alla “paraguru” style 😊

3) Ma quindi se si seguono le istruzioni si può diventare economicamente indipendenti?

Esatto, l’obiettivo del programma è proprio quello, ovvero aiutarti a conquistare la tua serenità finanziaria e libertà intellettuale, grazie ad un piccolo business digitale.

Una precisazione… ho notato che hai usato la parola “istruzioni”, per cui volevo metterti in guardia da alcune trappole mentali. Ora mi spiego.

MeLoInvento è il concentrato di tutta la mia decennale esperienza nel digital marketing, e troverai tutti (proprio tutti) gli strumenti per avviare la tua attività online.

Ma, in realtà, non ci sono “istruzioni” nel business. Ti consiglio di respingere il “pensiero lineare”.

Come dico sempre, il percorso da fare è “incasinato”, durante il quale è impossibile, sia per me che per te, prevedere problemi e incidenti di percorso.

Insomma, MeLoInvento non è un “libretto di istruzioni”, ma una guida, un metodo iterativo, un approccio di lavoro che minimizza i rischi e accelera il processo di creazione di un’attività online a lungo termine.

Proprio come il “volano” (flywheel) che ad ogni giro, ci vuole sempre meno sforzo e genera sempre più potenza e velocità.

4) Io so già qualcosa di web marketing. Non è che poi compro un corso base con delle cose che già conosco?

Forse ci sono almeno due risposte a questa domanda.

Prima di tutto, sono abbastanza sicuro che all’interno di MLI troverai risorse che difficilmente si trovano negli altri corsi, soprattutto per quel che riguarda il marketing strategico e la digital psychology.

Poi, non so a quale livello ti trovi, ma credo che potrebbe essere interessante valutare questo: se stai ottenendo risultati in termini di visibilità e clienti sul web, allora sei già a posto.

Altrimenti penso di poterti essere d’aiuto.

5) L’accesso al corso ha una durata limitata?

Assolutamente no. L’accesso al corso è “a vita”. Potrai consultare tutte le lezioni, gli audio ed i video ogni volta che vorrai, per sempre.

6) Volevo sapere se il prezzo dà diritto a tutto il corso completo, se è un abbonamento mensile oppure una tantum?

Inizialmente pensavo di offrirlo come un abbonamento mensile, ma questo sarà uno sviluppo futuro.

Il prezzo di tutto il programma non potrà essere inferiore alle 500 euro (quando sarà completo).

Oggi lo sto proponendo ad un prezzo molto inferiore, solo per il primo round di persone che mi hanno seguito fin dall’inizio, e cioè €195.

Non so fino a quando manterrò questo prezzo così basso. Ovviamente, più lezioni inserirò, e più il valore aumenterà.

Si tratta di un pagamento UNICO ed avrai accesso a tutto il programma per sempre.

7) Ma questo corso è adatto se io non voglio creare il mio prodotto? Sono interessato solo all’affiliate marketing.

La risposta breve è no. Considero l’affiliate marketing un modello di business inefficace e, sinceramente, anche poco etico. Scusa la franchezza.

Io non insegno a creare un business online basato esclusivamente su quel modello.

Penso però che ci siano grandi opportunità per proporre delle offerte in affiliazione durante la fase di convalida della tua idea di business, ma anche nella fase di crescita. A patto che siano delle risorse di qualità e coerenti con il tuo tema.

Ma l’obiettivo finale rimane quello di creare un asset durevole che richiede più lavoro e impegno dell’affiliate marketing, ma implica soddisfazioni più concrete e realistiche.

8) Il percorso può essere intrapreso anche in una nicchia di cui non sei esperto? Esempio se hai un interesse che non è il tuo lavoro?

Certo che sì.

Pensa che all’interno del programma c’è proprio una lezione che si intitola “Hey… ma io non sono un esperto”, in cui, tra le altre cose, illustro:

  • Come evitare alcune trappole mentali come ad esempio la sindrome dell’impostore
  • Come eliminare quel fastidio che senti al manifestarsi dell’effetto Dunning-Kruger in persone che, palesemente, sono meno competenti di te

L’aspetto più importante è trovare un interesse sostenibile, cioè vendibile.

Questo significa che devi essere in grado di risolvere uno o più problemi del tuo pubblico, sulla base delle tue competenze attuali o su competenze che vuoi e puoi acquisire velocemente e facilmente (perché si tratta di temi che ti appassionano).

9) Quanto dura il corso?

Mmhh… forse è la domanda sbagliata, ma vedo di aiutarti ugualmente.

Non c’è una durata.

Non è proprio facilissimo creare un business online da zero che sia solido e duraturo, e che produca clienti ogni santo giorno. È un “viaggio”, e la durata di questo viaggio è diversa per ciascuno di noi.

Le condizioni del mercato, il tema che vuoi affrontare, il tuo pubblico, il budget che hai a disposizione, il tempo che ci metterai ad acquisire le necessarie competenze (di strategia digitale, ma anche tecniche)…

… Tutte queste variabili incidono pesantemente su quanto velocemente o lentamente andrai nel processo di costruzione di un asset digitale serio e sostenibile.

E ricordati sempre che il business non è una corsa. È un “gioco infinito” in cui l’obiettivo è continuare a “giocare” per sempre.

Sviluppa l’arte della pazienza. Se vuoi tutto e subito, questo programma purtroppo non è adatto a te.

10) In quale formato viene erogato il corso?

È un formato misto (testo, audio e video). Le guide scritte sono lunghe, dense ed approfondite. Stiamo parlando di circa 1.500 parole in media per ogni lezione (ma ci sono lezioni da 3.000 parole).

Il formato scritto è l’ideale per la prima parte del programma, ovvero tutta la sezione relativa alla digital strategy. Se non ti piace leggere, ti consiglio a malincuore di lasciar perdere, non comprare MLI.

Altrimenti, per te sarebbe un enorme disservizio ed io non raggiungerei il mio obiettivo strategico di avere solo clienti felici e di superare le loro aspettative.

Inserirò dei video quando saranno la forma di comunicazione più adatta per illustrarti un certo argomento (principalmente passaggi tecnici).

Nella maggior parte dei casi, credo che i video non siano efficaci. Molti docenti e “guru” si prendono un’ora per descrivere qualcosa che si potrebbe chiarire in 10 minuti o anche meno.

Ripeto, i video sono utilissimi per mostrarti come si fanno alcune cose, e infatti io li userò con questo scopo.

Ma, allo stesso tempo, i video sono anche usati a sproposito.

Molti marketer e “fuffaroli” creano video perché per loro è più facile. Non perché sia un mezzo di apprendimento migliore per i loro studenti.

Fanno video per farti percepire una qualità più alta dei loro prodotti, che puntualmente si rivelano abbastanza scadenti.

11) C’è una garanzia o una prova gratuita?

La garanzia va oltre i soliti 14 giorni (durante i quali potrai chiedere il rimborso per legge).

Però ho deciso di estenderla a 30 giorni con una condizione: devi provare il prodotto, e cioè partecipare / commentare / fare domande in almeno 10 lezioni presenti nel programma.


Mi sono dimenticato qualcosa?
Se ho dimenticato qualche dettaglio oppure non hai trovato la risposta alla tua domanda specifica, fammelo sapere scrivendo un commento qui sotto in questa pagina.

Iscriviti a MeLoInvento €195 »

– Marcello Cosa
Marcello Cosa

  • Maya de Roo Apr 6, 2021 @ 14:28

    Ciao Marcello!
    Trovo stimolanti le tue lettere! Io sinceramente non so niente del business e del marketing. Ho appena messo un punto dietro a 20 anni di ‘carriera’ e sono alla ricerca di ciò che mi potrebbe far piacere di fare nella mia vita. Ho messo ‘carriera’ tra due virgole perché poi di fatto non è stato un successo e quindi non so se chiamarlo con quel termine sia giusto. Insomma vorrei sapere se potrebbe aver senso per me fare il tuo corso. Ossia, sarà utile o comprensibile per una che sta solo tastando il tuo campo?

    • Marcello Cosa Apr 6, 2021 @ 16:06

      Ciao Maya!

      Allora, tanto per cominciare ti dico che mi è piaciuto tantissimo il termine “lettere”.

      Hai ragione, quelle che invio non sono delle email, ma sono delle vere e proprie “lettere” perché faccio di tutto per far emergere il mio tone of voice e spero che tu te ne sia accorta e che l’abbia apprezzato… 😊

      Per me è molto difficile risponderti in modo preciso perché non conosco la tua attuale situazione, le tue competenze, interessi ed esperienze.

      Forse però, qualche suggerimento te lo posso comunque dare (a prescindere se poi deciderai di prendere MeLoInvento oppure no):

      Vedi Maya, all’interno di MeLoInvento non troverai lo schema da seguire per trovare la tua passione e guadagnare online.

      Quella è una promessa maliziosamente ingannevole fatta da quelli che io chiamo “paraguru”, insomma i fuffaroli del guadagno facile (ci siamo capiti).

      Guadagnare con le tue passioni è solo UNA delle innumerevoli combinazioni.

      A volte va bene, altre volte (spesso) no.

      L’idea di trovare la tua passione e poi guadagnarci è insidiosa perché ti obbliga a vedere solo ciò che vuoi tu, trascurando completamente ciò che vogliono i tuoi potenziali clienti.

      MeLoInvento è un sistema di idee, un framework di lavoro che ti aiuta a trovare il coraggio di trasformarti in un’artista creativa.

      Questo vale per qualunque settore di lavoro (anche in quei settori che solo apparentemente ed in modo pregiudizievole consideriamo lontani dalla creatività).

      E non chiederti se tu puoi o meno creare arte. Perché l’hai già fatto… 😊

      Quando esprimi la tua opinione, quando proponi le tue soluzioni, quando dici qualcosa di divertente…

      … in tutti questi casi, hai prodotto “arte”, hai aggiunto il tuo “tocco personale”.

      MeLoInvento ti aiuta a farlo di nuovo, però in modo più organizzato ed incisivo.

      Riguardo al linguaggio, se alludevi anche a questo, ecco direi che su questo punto posso tranquillizzarti.

      Il mio obiettivo è rendere accessibili le strategie di marketing moderno anche a chi (come te forse) è a digiuno di questi temi.

      Fammi sapere se sono riuscito a cogliere il senso della tua domanda.

  • Francesca M Mar 6, 2021 @ 12:21

    Ciao Marcello, ho finalmente dedicato una mattinata per leggere le tue 6 mail…lo so, dovevo farlo prima ma lo avrei fatto di fretta e furia.
    Per rispondere alla domanda di questa mail ti dico che quello che più mi colpisce è “MeLoInvento è tutto ciò che farei se dovessi ripartire dall’inizio”perchè la ripartenza da 0 è la cosa che più mi spaventa (e penso anche che tante persone in questo periodo si trovino nella stessa condizione).
    Francy

  • Daniela Mar 3, 2021 @ 16:49

    Ciao Marcello e grazie per la tua risposta.
    La mia era una domanda volutamente “provocatoria” .

    1) Se sono qui a parlarne non credo di essere in una posizione difensiva come mi dici qui—–>”Temo che tu ti sia messa in una posizione difensiva, di attesa, tipo: “Non funziona perché la domanda non è ripartita“, “Meglio rimandare e vedere quando passa la bufera del Covid“, “Eh ma la gente con ha i soldi per viaggiare“, ecc.

    2) Verifico giornalmente da un anno l’assenza di domanda e la difficoltà di poter effettuare qualsiasi tipo di approccio programmatico. Quanto ad affiliazioni e webwriting (melascrivi-textbroker ecc.) provate anche quelle …
    [Finché non verifichiamo sul campo queste affermazioni, restano nell’alveo delle speculazioni (altrimenti, anch’io non avrei dovuto lanciarmi adesso con questo progetto).”].

    3) Sulla passione non credo di essere d’accordo.
    Credo sia invece la linfa, la scintilla, che aiuta ad andare avanti anche fra le mille difficoltà. Sono d’accordo invece sul fatto che devi prima averla sperimentata su campo ed io l’ho fatto.

    4) Ciò che mi ha spinto a continuare il percorso da te proposto è che dalla presentazione mi è sembrato “diverso” rispetto a tutto quel che fuori vogliono venderti a tutti i costi.
    Purtroppo ho visto e sentito tanta di quella fuffa, soprattutto in questo anno, che orientarsi in questo mondo del “tutto facile e alla portata di click”è davvero una bella sfida!

    5) Quanto ad interessi “alternativi” ne ho una bella lista, cercherò, ancora, anche lì e poi continuerò con i miei sondaggi, le mie ricerche, la mia presenza sui social per rimanere connessa con la mia nicchia che sto ancora coltivando come dicevo e sulla quale lavoro da un pò.

    Eccomi ad aspettare quindi gli altri step del tuo percorso, in un’attesa per niente passiva e rassegnata ma sempre propositiva.

    Grazie per questo spazio e a domani con la prossima mail.

    Daniela

    • Marcello Cosa Mar 3, 2021 @ 17:04

      Ehilà Daniela ciao… molto bella la conversazione con te 😊

      Spero di averti dato degli spunti per riflettere, cioè per indagare dentro te stessa su eventuali altre possibili soluzioni che possono (o non possono) riguardare direttamente il mondo dei viaggi ed il turismo.

      A volte, ci innamoriamo delle nostre idee e facciamo fatica a lasciarle (a me capita continuamente… 😅).

      Il discorso sulla passione è un grande inganno. Dai un’occhiata a questo brevissimo post di Seth Godin: https://seths.blog/2019/02/work-before-passion/

      Sono molto contento di quello che mi hai scritto: “Ciò che mi ha spinto a continuare il percorso da te proposto è che dalla presentazione mi è sembrato “diverso” rispetto a tutto quel che fuori vogliono venderti a tutti i costi.“.

      Grazie per averlo notato… 🤩 🤩 🤩

      A prestissimo!

  • Daniela Cavallo Mar 3, 2021 @ 10:30

    Ciao Marcello.
    Ho letto tutto con molta attenzione fin qui e devo dire di aver trovato molti spunti interessanti. La mia domanda è : sei sicuro che questo modello sperimentale possa essere adattato proprio ad ogni tipo di business?
    Io sono una Consulente di viaggi e diciamo che per quanto mi possa impegnare profondamente a “coltivare” la mia nicchia e a propormi nel migliore dei modi, temo che finché non ripartirà seriamente la domanda, potrò solo e soltanto sprecare energie, ahimè.
    Come sopravvivere proponendo magari delle alternative “monetizzabili” che consentano in questo momento la sopravvivenza? Non ti sto chiedendo la soluzione miracolosa naturalmente, ma temo che il modello MLI non si applichi adeguatamente al mio business nel momento attuale … se non è così ti prego di spiegarmi il perché.
    Grazie
    Daniela

    • Marcello Cosa Mar 3, 2021 @ 11:07

      Ciao Daniela!

      Grazie mille per la tua domanda… molto stimolante.

      Allora, la risposta corta (e antipatica) è “non lo so“… 😊

      Però, ci sono almeno due aspetti da valutare. Cercherò di essere breve, così evito di farti leggere il “mappazzone” chilometrico.

      1) E tu sei sicura?

      Mi spiego.

      Molto spesso ci trinceriamo dietro quella che consideriamo “passione” perché ci hanno detto che bisogna fare così… “trova la tua passione e poi un lavoro che sia coerente con quella passione“.

      Da un punto di vista di marketing, quel luogo comune è come una specie di “bestemmia”. La passione viene sempre dopo. La passione scatta in un momento successivo, cioè quando ami ciò che fai, ce la metti tutta, lavori duramente, svolgi un lavoro utile per gli altri, e poi ti appassioni a quell’argomento.

      Sei sicura che fare la consulente viaggi sia la tua unica “passione”? Non vado lontano, ti faccio un esempio personale.

      Come saprai già, i temi riguardanti il digital marketing mi affascinano, e per questo ho creato questo progetto con il mio sito personale.

      Però, ho anche altri interessi (come tutti del resto). Per esempio, ogni volto che vado a Roma, mi guardo intorno come un bambino, rimango rapito dalla bellezza millenaria di quella città.

      Ho creato un piccolo sito con il quale mi propongo di dare consigli a delle famiglie con bambini su cosa vedere, cosa fare, cosa visitare (esattamente le mie esigenze personali – qui puoi vedere il mini-sito dedicato a Roma).

      Funzionerà?

      Non lo so, ma aver completato più giri del “flywheel” mi permette di andare più veloce e capire se c’è un vero interesse da parte di quella mia piccola tribù.

      Temo che tu ti sia messa in una posizione difensiva, di attesa, tipo: “Non funziona perché la domanda non è ripartita“, “Meglio rimandare e vedere quando passa la bufera del Covid“, “Eh ma la gente con ha i soldi per viaggiare“, ecc.

      Finché non verifichiamo sul campo queste affermazioni, restano nell’alveo delle speculazioni (altrimenti, anch’io non avrei dovuto lanciarmi adesso con questo progetto).

      In estrema sintesi: devi trovare il tuo interesse sostenibile e non necessariamente deve essere il tuo attuale lavoro o quello che TU vuoi fare. Prima le persone e poi la soluzione.

      2) C’è la crisi

      Quante volte al giorno sentiamo questo luogo comune? È un bellissimo modo per nasconderti, procrastinare e non fare niente. Sei d’accordo?

      Dici… “ma cosa c’entra questo?“.

      Mi ricollego alla risposta che ti ho dato nel punto precedente.

      Il fatto è che sei partita con le soluzioni “già in tasca”, cioè senza sapere PRIMA cosa vuole e cosa desidera la gente (anche nel settore travel).

      Ti faccio un esempio. Magari potresti fare un’analisi approfondita del tuo pubblico di riferimento, capire cosa desidera DISPERATAMENTE, annotarti le loro stesse parole, interagire con alcuni di loro per entrare in empatia, ecc.

      E potresti accorgerti che le tue attuali competenze potrebbero essere utili, ad esempio, a questo piccolo gruppo di persone:

      “Coppie giovani, dai 25 ai 35 anni, che hanno pianificato il proprio matrimonio fra 6 mesi e vogliono DISPERATAMENTE prenotare il loro viaggio di nozze in una particolare destinazione internazionale, ma hanno paura del Covid”

      Beh… le tue conoscenze ed il tuo sistema di relazioni saranno molto utili a queste persone per

      • Scegliere una destinazione “Covid Free”
      • Rispettare le regole vigenti in quel paese
      • Seguire procedure specifiche per i viaggi
      • Evitare posti ritenuti a rischio
      • Ecc. ecc.

      Ovviamente sto inventando… è solo per comunicarti che non possiamo giungere a conclusioni solo per la nostra percezione, per il “sentito dire” o per quello che racconta la TV.

      Daniela, non voglio “venderti” MeLoInvento a tutti i costi. Non mi interessa. Anzi, se la vedi diversamente, ti incoraggio a condividere la tua opinione… 😊

      P.S.: Se proprio vuoi rimanere nel settore viaggi oppure ti accorgi che esiste una nicchia profittevole, beh, ci sono tante “alternative monetizzabili” così come le hai definite. Ad esempio: affiliazioni, freelance writing, vendita di tuoi prodotti digitali, ecc.

      Se leggi bene l’inglese, dai un’occhiata qui.

  • Sabino Mar 1, 2021 @ 11:03

    Ciao Marcello, oppure preferisce Dott.re Marcello , solo per informazione in merito all’investimento che si andrà a sviluppare in questo contesto, parliamo, oltre il tempo di studio, che è variabile e soggettivo, a quanto ammonterebbe l’investimento ? Cioè una persona normale con quale budget deve partire per seguire e mettere in pratica quanto da Lei consigliato nel corso ?
    Ovviamente parliamo di un range e non una di una cifra precisa
    Grazie ancora e buon lavoro

    • Marcello Cosa Mar 1, 2021 @ 11:53

      Ciao Sabino!

      Allora, innanzitutto come ti sei permesso a darmi del lei… 😃… scherzo, puoi darmi del tu.

      E poi grazie per la domanda perché è molto interessante e utile per tutti.

      Purtroppo, come già immaginerai, non c’è la risposta “definitiva”, ma devo darti la solita risposta “dipende”.

      Hai ragione sui tempi di studio e, soprattutto, il tempo necessario per interiorizzare tutti i concetti. È veramente molto importante perché siamo bombardati da una comunicazione ossessiva che ci incoraggia continuamente a fare le scelte sbagliate.

      Quindi, ci vuole il giusto tempo per “depurarti” e assimilare bene. Questo tempo è molto, molto soggettivo. Su questo fronte comunque, è possibile anche velocizzare un po’ il processo imparando a prendere decisioni in modo veloce. Se sai leggere l’inglese, ti consiglio questo articolo.

      Riguardo alla parte economica… anche qui… dipende da tante variabili (il tuo tema, le condizioni del mercato, il pubblico, la concorrenza, ecc.).

      Qualunque indicazione ti dia su questo aspetto potrebbe essere ingannevole, ma vedo di aiutarti in qualche modo.

      Pensa che una delle “Value Proposition” che stavo pensando per MeLoInvento era (ed è ancora): “Come Creare Un Business Online Durevole Se Avessi Solo 1.000 Euro in Banca“. Che già così, dovrebbe darti qualche indicazione.

      Diciamo che in fase iniziale, il vero investimento è il tuo tempo, direi almeno il 90% di tutto.

      Considera che hai bisogno di un dominio ed un hosting (sul quale sconsiglio di risparmiare). Il costo si aggira intorno ai 100 euro all’anno per un hosting di media / buona qualità.

      Poi ti serve un servizio di email marketing. E qui hai l’imbarazzo della scelta… io consiglio Mailerlite perché è low cost (lo puoi usare gratis fino a 1.000 iscritti, poi €10 al mese) ed è facile da usare.

      Non è l’ideale quando il tuo business crescerà, ma è facilissimo spostarti su un altro provider (l’unica difficoltà che potresti incontrare è che si tratta di una piattaforma in inglese).

      In questa fase iniziale, consiglio di risparmiare il più possibile su altro (cioè, tranne hosting e email marketing) in modo tale da destinare tutto il resto del budget nella tua formazione, libri e, quando inizierai ad interagire con la tua tribù, in social advertising.

      Ok Sabino, spero di averti dato qualche indicazione utile… 😊

      Per altri dubbi o domande, sono qui.

      • Sabino Mar 6, 2021 @ 12:20

        Grazie Marcello per le risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *